8 x 57JS


La cartuccia calibro 8 x 57mm o anche 7,92x57mm Mauser, fu ideata e realizzata dalla Mauser nel 1888 per impiego strettamente militare.

     

La sua nascita, in un certo senso, fu sollecitata dal fatto che già la Francia aveva ideato munizioni utilizzanti polveri senza fumo, così che la Mauser approntò in tempi rapidi la prima 8×57 della storia da camerare nel Gewehr 1888; tale cartuccia rappresentò  un grande successo per l’epoca. Essa aveva bossolo rimless su corpo lievemente conico e con un accentuato angolo di spalla. In origine la cartuccia montava una palla cilindrica a punta rotonda del peso di 223 grani.

La palla originaria del 1888 aveva un diametro di 8,08 mm (.318) e la munizione fu chiamata 8x57J (da Jnfanterie ovvero cartuccia per Fanteria) la stessa era spinta a una velocità di circa 640 m/sec.

Fu solo nel 1905 che la Germania optò per una palla camiciata di forma appuntita di peso minore ma caratterizzata da maggiore velocità al fine di aumentarne radenza e potere d’arresto. Il progetto opportunamente rivisto contemplò un aumento del diametro del proiettile a 8,22 mm (.323″).

La nuova cartuccia montava una palla da 154grs. che viaggiava a circa 880 m/s che fu denominata 8x57JS dove l’aggiunta della sigla “S” stava per “palla appuntita ovvero Spitzgeschoss”.

Alla luce di questi dati è intuitivo che è pericolosissimo utilizzare cartucce 8×57 JS in armi forate in cal. 8,08 (quindi relative alla 8x57J) ovvero sparare nei vecchi Mauser 1888 le più moderne cartucce di diametro .323; gli effetti possono essere disastrosi sia per il tiratore che per l’arma stessa.

La nuova cartuccia ebbe da subito un grande successo sia in ambito militare che venatorio e, per questo specifico settore fu contemplata la variante con il collarino (rim) per l’impiego su armi basculanti detta 8×57 JSR

In sintesi i principali dati dimensionali dell’ 8x57JS sono i seguenti:

– Diametro proiettile = 8,22 mm (.323″)
– Lunghezza massima della cartuccia (O.A.L.) = 82,00 mm
– Lunghezza massima del bossolo  = 57,00 mm

– Angolo di spalla = 20°48′
– Diametro del colletto = 9,08 mm
– Diametro alla base della spalla = 10,95mm
– Diametro alla base del corpo = 11,94mm
– Diametro del fondello = 11,95mm
– Pressione di esercizio media  = 3900 bar (390MPa)
– Tipologia degli inneschi = Large Rifle Standard
– Passo di rigatura generalizzato = 1 giro in 9,5″

La cartuccia 8x57JS ha prestazioni abbastanza simili al .30-06 Springfield e, in ambito venatorio si  adatta a tutta la selvaggina europea.

Per quanto concerne la ricarica essa predilige palle di peso compreso tra i 150 e i 200 grani.

Riguardo alle polveri essa predilige propellenti di media progressività del tipo Vihtavuori N140, N150, le IMR 4320, la Norma 202,203,204 etc.

I bossoli sono commercializzati dai principali produttori e non vi sono difficoltà a trovarli nelle armerie.

La ricarica di questa cartuccia ha trovato particolare interesse grazie anche alle gare ex ordinanza laddove gli storici Mauser K98 e derivati fanno ancora sentire la loro.

Personalmente reputo questa munizione non “al top” sul campo agonistico, ciò non tanto per la precisione intrinseca che giudico comunque buona ma per il fatto che è una cartuccia che scalda parecchio e i fucili ex ordinanza che, come accennato in altri articoli, hanno canne sottili e carenate soffrono non poco nella tenuta della rosata dopo gli 8/10 colpi esplosi (ricordando che bisogna spararne 16 in 20 minuti).

Su due miei articoli pubblicati su Armi Magazine riguardanti i Mauser sia Portoghese che Persiano citai alcune combinazioni di ricarica che personalmente reputai molto valide con tali armi.

Riguardo all’utilizzo nel lungo Mauser Persiano preparai due diverse ricariche giudicabili tranquille in relazione alla munizione originale:

La prima con Bossolo Norma, innesco CCI 200, polvere Vihtavuori  con la leggendaria  palla Sierra HPBT Match da 200 grani, diametro .323 spinta da 46,5 grani di N 150 e la seconda con le medesime componenti ad eccezione della palla, l’ottima Sellier & Bellot da 196 grani .

Si allegano i bersagli ottenuti a 100 mt assieme a due esemplari di Mauser Persiani:

     

 

Riguardo al più corto Portoghese sniper le ricariche furono: Palla Speer Hot Cor da 150 grs  spinta da 48 grani di N 140 oltre a palle Sellier & Bellot da 196 grani spinte da 46,5 grani di N 150 di cui si allegano i bersagli ottenuti:

    

 

Lo splendido esemplare di Mauser Portoghese Sniper:

 Polvere (tipo/dose) Palla (peso/tipo)   V(fps)
N 140    46,5 (min) - 51 (max) Speer Hot Cor 150 2840
N 140    47,0 (min) - 51,5 (max) Spitzer 150
IMR 4895    35,0 (da tab IMR) Speer 150 Spitzer 698
IMR 4320    35,0 (da tab IMR) Speer 150 Spitzer 680
IMR 4831    46,0 (da tab IMR) Speer 150 Spitzer 700
IMR 4320    43,0 (min) - 50,5 (max) Spitzer 150
IMR 4064    34,0 (da tab IMR) Hornady 170 RN 657
IMR 4895    32,5 (da tab IMR) Hornady 170 RN 643
IMR 4350    41,0 (da tab IMR) Hornady 170 RN 659
N 150    44,0 (min) - 49,0 (max) Sellier & Bellot 196 HPBT 2590
N 140    43,0 (min) - 47,5 (max) Sellier & Bellot 196 HPBT
Norma 202 44,5 (min) - 47,5 (max) Sellier & Bellot 196 HPBT 2360 - 2520
Norma 204 50,0 (min) - 53,0 (max) Sellier & Bellot 196 HPBT 2295 - 2565
IMR 4350    45,0 (min) - 51,8 (max) Sellier & Bellot 196 HPBT
LOVEX S062 43,2 (min) - 47,8 (max) Sellier & Bellot 196 FMJ 720 - 764
LOVEX S065 47,8 (min) - 49,4 (max) Sellier & Bellot 196 FMJ 700 - 762
LOVEX S070 50,2 (min) - 52,5 (max) Sellier & Bellot 196 FMJ 695 - 745
N 150    44,1 (min) - 49,0 (max) Spitzer Speer 200 grs
N 150    43,0 (min) - 47,0 (max) Sierra 200 HPBT
Norma 202 41,0 (min) - 46,0 (max) Sierra 200 HPBT
N 160   49,5 (min) - 52,0 (max) Sierra 200 HPBT
WW-760     41,0 (min.) - 46,0 (max) Sierra 200 HPBT
LOVEX S062 47,1 (min) - 49,4 (max) Sierra SBT 220 grs 715 - 740
LOVEX S065 47,8 (min) - 50,9 (max) Sierra SBT 220 grs 710 - 740
LOVEX S070 47,8 (min) - 50,9 (max) Sierra SBT 220 grs 640 - 670
Dosi con la RELOAD SWISS RS V (m/sec)
RS 52 44,0 (min) - 53,6 (max) Barnes 160 TTSX 686 - 879
RS 52 41,5 (min) - 50,0 (max) Hornady gmx 180 652 - 816
RS 52 44,0 (min) - 51,0 (max) Lapua Naturalis 180 705 - 832
RS 50 44,0 (min) - 51,0 (max) RWS 185 TMR 686 - 798
RS 50 42,5 (min) - 49,0 (max) GECO Plus 196 grs 642 - 764
RS 50 44,0 (min) - 50,5 (max) RWS 196 grs TMR 669 - 777
RS 52 45,1 (min) - 50,0 (max) Noma 196 grs Oryx 713 - 796
LE DOSI INDICATE SONO TRASCRITTE  DALLA BIBLIOGRAFIA DEL SETTORE, DALLE DITTE PRODUTTRICI DELLE POLVERI E,  SOLO ALCUNE  DA SPERIMENTAZIONI DELLO SCRIVENTE. ESSE SONO DA CONSIDERARSI DI RIFERIMENTO; SI DECLINA OGNI RESPONSABILITA’ IN RIFERIMENTO ALLE DOSI INDICATE. SI RICORDA CHE  I PRODUTTORI  DELLE POLVERI  APPORTANO VARIAZIONI SUI PARAMETRI DI COMBUSTIONE NEL CORSO DEGLI ANNI, IN DIFFORMITA’ ALLE DOSI ELENCATE  SULLE SUINDICATE TABELLE PER CUI È CONSIGLIABILE CONFRONTARE LE DOSI DAI SITI DEI PRODUTTORI. NON SONO DA ESCLUDERSI GRAVI INCIDENTI IN PRESENZA DI ERRONEE PROCEDURE DA PARTE DI OPERATORI NON A PERFETTA CONOSCENZA DELLA RICARICA. SI RICORDA CHE LE POLVERI PROGRESSIVE, QUALORA UTILIZZATE IN DOSI INFERIORI POSSONO GENERARE ELEVATE PRESSIONI  CON GRAVI CONSEGUENZE. SI RACCOMANDA DI SPERIMENTARE  INIZIANDO DALLE DOSI MINIME  AUMENTANDO MOLTO GRADATAMENTE ED EVITANDO DI GIUNGERE ALLE DOSI MASSIME. MANTENENDOSI DEL 5% AL ​​DI SOTTO DELLA DOSE INDICATA, LE PRESSIONI SARANNO RIDOTTE DI CIRCA IL 10% MENTRE LE VELOCITÀ SARANNO INFERIORI SOLO DI CIRCA IL 3% RISPETTO A QUELLE EVENTUALMENTE ELENCATE.  LE DOSI INDICATE VANNO UTILIZZATE IN ARMI IN PERFETTE CONDIZIONI MECCANICHE EVITANDO DI UTILIZZARE ARMI CHE PRESENTANO SEGNI DI OSSIDAZIONE.LE DIMENSIONI INTERNE DI UN’ARMA POSSONO VARIARE NOTEVOLMENTE ANCHE TRA DUE DELLA STESSA MARCA E MODELLO. LE PRESSIONI POSSONO VARIARE  CON L’UTILIZZO DI ARMI DIFFERENTI.  OGNI CAMBIAMENTO NELLA MARCA  E ANCHE  NEI LOTTI  DI UNO SPECIFICO COMPONENTE PUÒ CAUSARE NOTEVOLI CAMBIAMENTI BALISTICI.  I CAMBIAMENTI NELLA TEMPERATURA AMBIENTE POSSONO ANCHE CAUSARE ALTERAZIONI DI PRESSIONE.  NON TUTTI I PROIETTILI DI UN DATO DIAMETRO  E  PESO PRODURRANNO  PRESSIONI  SIMILI.