Armi lunghe rigate


7 x 57 Mauser
La cartuccia calibro 7x57mm (denominata anche 7mm Mauser) nacque, più o meno, assieme al fucile Mauser 1893 spagnolo, la cartuccia fu messa a punto dalla Mauser  nel 1892 e destinata a un’utilizzo prettamente militare. Fu cartuccia d’ordinanza dell’esercito Spagnolo dal 1893 e successivamente fu camerata in numerosi fucili ad azione Mauser (girevole-scorrevole) adottati da diversi Paesi Sud Americani. Fu […]
308 WINCHESTER
La cartuccia calibro  .308 Winchester deriva, in tutto, dalla cartuccia militare 7,62x51mm NATO, che fu il risultato di sperimentazioni iniziate alla fine della prima Guerra Mondiale da parte del Dipartimento Munizionamento Leggero dell’Esercito USA. La finalità di tali sperimentazioni era quella di realizzare una munizione per impieghi militari sostitutiva del .30 -06 Springfield. I primi risultati approdarono ad […]
.243 WINCHESTER
La cartuccia calibro .243 Winchester è uno dei più rappresentativi derivati della cartuccia calibro .308 Winchester che, nel 1952, la Winchester introdusse quale versione civile della versione 7,62 NATO. Successivamente, nel 1955 i tecnici della Winchester -Western, operando il restringimento del colletto del bossolo del .308 Winchester sperimentarono con successo l’adozione di un proiettile del diametro nominale di  6 […]
7,5 x 55 (Schmidt Rubin)
La cartuccia  7,5x55mm  è stata d’ ordinanza dell’esercito svizzero dalla fine del 1800 fino agli anni ’50 del secolo scorso. La munizione in origine, e parliamo del 1889, era a polvere nera con proiettile incartato in piombo di diametro di circa 7, 72 mm, il bossolo era lungo 53 mm da 210 grs ed erogava […]
6,5 x 55 Mauser
 6,5 x 55 Mauser La cartuccia calibro 6,5x55mm Mauser  risale al lontano 1894 ma è, tutt’oggi, attuale per i suoi notevoli pregi in fatto di costanza e precisione. Essa fu adottata  dall’esercito Svedese in funzione del munizionamento dedicato ai Mauser Svedesi meglio noti come Carl Gustafs. La 6,5 x55  è un ulteriore testimone di quel nutrito […]
7,62 x 54 R
La cartuccia  7,62x54R, nacque nel 1891 ed adottata dall’esercito imperiale russo in funzione dell’armamento leggero destinato alle truppe. La morfologia del bossolo dotato di collarino (rimmed), fu ideata per camerare  il fucile Mosin-Nagant Modello  1981. E’ una cartuccia dalla notevole precisione intrinseca che sopravvive splendidamente, ancora oggi, grazie al notevole quantitativo di armi ex ordinanza acquisite […]
8 x 57JS
La cartuccia calibro 8 x 57mm o anche 7,92x57mm Mauser, fu ideata e realizzata dalla Mauser nel 1888 per impiego strettamente militare.       La sua nascita, in un certo senso, fu sollecitata dal fatto che già la Francia aveva ideato munizioni utilizzanti polveri senza fumo così che la Mauser approntò in tempi rapidi la […]
.222 Remington
La cartuccia calibro .222 Remington (5,56x43mm) è stata la più longeva e più utilizzata cartuccia per il tiro di  precisione e bench rest sin dal 1950 e fino a una ventina di anni fa quando fu superata dai  neonati  6 PPC,   30 BR e loro derivati. I suoi natali, in particolare la sua denominazione, sono collegati alla […]
30/06 Springfield
La cartuccia 30/06 Springfield (7,62×63) rappresenta la capostipite di numerose derivazioni ideate in ambito venatorio e militare nel corso di tutto il 1900. Essa nacque in USA nel 1903 (denominata 30-03 di cui 30 è riferito al calibro e 03 all’anno di adozione) anche se con quote leggermente differenti (bossolo più lungo di circa 1,8 […]
30/30 Winchester
La 30/30 Winchester, denominata anche .30 WCF (Winchester Center Fire) è stata la prima cartuccia Americana caricata con polveri alla nitrocellulosa in un contesto di munizioni ancora a polvere nera come il 45/70 Government ed altre. La prima cifra della denominazione 30/30 designava il calibro e la seconda  il quantitativo in grani di polvere infume. […]